Book Risultati 2018

Carissimi,

nel 2018 il Friuli Venezia Giulia ha confermato il ruolo di leader, nell’attività agonistica su tutti i livelli sia nazionale che internazionale. A mio parere, il vero motore che spinge avanti la nostra piccola ma orgogliosa regione, sono i giovani atleti che nello scorso anno hanno dimostrato ulteriormente il loro valore.

I campionati italiani under 17 di Castellanza e under 15 di Verona, hanno regalato titoli nazionali e svariate medaglie oltre a piazzare le nostre società tra le prime nella speciale classifica per Club.

I piccoli campioni hanno strappato anche molte partecipazioni a livello internazionale: nei campionati europei di Milano ben 3 atleti friulani hanno rappresentato l’Italia, impreziosendo il tutto con l’inaspettato bronzo di Lisa Lotti nella classe under 15. Storica la partecipazione della rappresentativa nazionale nello scorso giungo a Innsbruck per la coppa dell’unione europea dove tutta la squadra dei 6 azzurrini era composta da atleti friulani che con grande onore e con entusiasmo hanno calcato la pedana internazionale portando a casa ben 5 medagli (4 argenti e 1 bronzo).

Questo movimento giovanile è il frutto del lavoro e della collaborazione con le scuole del territorio che ha portato anche nel 2018 a numeri record, basti pensare che nella fase regionale dei giochi sportivi studenteschi abbiamo superato la cifra di 200 studenti partecipanti. Ma soprattutto la cosa più importante e il rispetto e la stima che lega il mondo della pesistica con le scuole e con i docenti che stimolano i loro studenti ad avvicinarsi a questa bella e faticosa disciplina olimpica. Un doveroso ringraziamento quindi va alle scuole, ai professori e a chiunque spinga questo movimento a livelli cosi alti.

Complimenti anche alla squadra della Società Miossport di Cervignano che alla prima edizione del Trofeo Coni, ha rappresentato il Friuli conquistando uno straordinario secondo posto.

Proprio parlando di Olimpiadi dobbiamo citare a coronamento di un anno d’oro, la prestazione di Cristiano Ficco alle ultime Olimpiadi Giovanili che lo hanno portato sul gradino più alto del podio, un campione olimpico giovanile nato e cresciuto in Friuli, e che va ad aggiungersi alla medaglia di bronzo di Mirko Zanni del 2014, le uniche due medaglie olimpiche giovanili della pesistica hanno trovato casa proprio da noi. Quindi grazie di cuore a Cristiano e alla sua famiglia in particolare al papà/allenatore Vincenzo e a tutto lo staff regionale che ha sostenuto il nostro piccolo eroe.

Cristiano inoltre da under 17 ha vinto un oro ai giochi del mediterraneo, impresa degna di un grande campione.

Un altro grazie va a Mirko Zanni che, pur trovandosi in una fase molto complessa e delicata di maturazione della sua carriera, ha saputo combattere tra alcune difficoltà e portare a casa in ordine cronologico un argento europeo assoluto, un argento ai Giochi del Mediterraneo e un argento ai Campionati Europei Under 23. Mirko ha scelto di continuare la sua strada da campione nel Centro Federale di Pordenone e nel 2019 tenterà con tutto il supporto del nostro territorio, la lunga e importante scalata alle olimpiadi di Tokio. Un grosso in “bocca al lupo” a Mirko e Cristiano per i prossimi impegni: siamo con voi ragazzi.

Un abbraccio da parte di tutta la pesistica regionale va a Martina Bomben la nostra piccola e potente pesista che nello scorso aprile ha subito un grave infortunio in gara; molti atleti avrebbero gettato la spugna e perso la speranza, ma la forte 15enne ha saputo dimostrare carattere e coraggio. Dopo il non breve periodo passato in compagnia del “gesso al braccio” e una dolorosa e lunga riabilitazione è tornata a gareggiare portando a casa una medaglia agli ultimi assoluti di Caltanissetta. Tutti ci aspettiamo un grande 2019 per lei: forza Martina.

Dopo la parte tecnica è arrivato il momento di complimentarmi anche con tutta la macchina organizzativa della pesistica regionale, i nostri dirigenti e i nostri ufficiali di gara rivestono posizioni importanti a livello nazionale, sintomo della serietà e della competenza acquisita in tutti questi anni. Il movimento Alpe-Adria continua con successo e vede il Friuli primeggiare sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista organizzativo, infatti proprio quest’anno il Trofeo Alpe-Adria master si è tenuto a Fiume Veneto, organizzato dalla Società Olimpic Power, riscontrando molti consensi dai partecipanti. Grazie al Presidente Girardi e al suo Staff per la disponibilità e l’ottima preparazione della manifestazione.

Molti dei nostri Ufficiali di Gara sono stati promossi a livello nazionale e internazionale.

Un immenso grazie va anche ad Angelo Dalla Silvestra che oltre a tutto il lavoro nazionale con la Commissione Ufficiali di Gara, trova il tempo per seguire il nostro sito regionale che, a detta di molti, è tra i più completi e aggiornati dei Comitati regionali italiani. Infatti, quasi in tempo reale vengono caricati risultati, informazioni logistiche e foto delle attività regionali. Grazie di cuore Angelo.

Il 2018 ha consolidato il lavoro delle società storiche che, seppur tra mille difficoltà, sono sempre presenti per fornire aiuto e collaborazione. Nel citare le realtà di Udine, Pordenone, Cervignano e Fiume Veneto, con grande stupore e piacere ho notato che nuove società si sono avvicinate alla nostra disciplina aumentando sia i numeri dei partecipanti alle gare regionali, che l’entusiasmo in tutto il movimento. Auspico che questo avvicinamento riscontrato nello scorso anno sia solo l’inizio di un crescendo continuo.

La mia “mission” di Commissario Straordinario per il Friuli Venezia Giulia, ha avuto termine con il 1° gennaio del 2019. E’ stato un periodo faticoso ma entusiasmante che mi ha fornito conoscenza e consapevolezza circa la l’operatività pratica del nostro non facile sport. Desidero ringraziare il Gruppo di Lavoro che mi ha supportato in questo anno e in particolare: Giovanni Righi, Marcello Zoratti, Ernesto Zanetti, Luigi Grando e Dino Marcuz. Ora la palla passa a Fabio Martin, nuovo Delegato Regionale. Fabio, con spirito di sacrificio e disponibilità ha accettato questo non facile e gravoso impegno. Mio tramite mi permetto di assicurargli che potrà contare sull’aiuto e la disponibilità di tutti noi perché è vero che siamo piccoli ma è anche vero che siamo una grande famiglia.

Maria Rosa Flaiban

Scarica il Book Risultati 2018