Appuntamento Europeo per tre atleti del Friuli Venezia Giulia

wPaGaMa

Ultimo appuntamento Europeo per tre atleti del Friuli Venezia Giulia

Successo pieno per tutto il Team Italiano in Estonia

 

Cronaca a distanza delle gare dei nostri atleti regionali che in Estonia, la scorsa settimana, si sono messi in evidenza nel Campionato europeo juniores e under 23, mantenendo nella top-ten europea una buona posizione nelle rispettive categorie nelle quali hanno gareggiato.

PASCUTTO Martina – JU 1993. Pesistica Pordenone. Risultati a Tallin, 74/86/160, pesava 57.40kg ed è rientrata nella categoria dei 58kg del gruppo A. Ultime due prestazioni: cat.63kg, (Qlf JU 71/85/156), (Finale JU 73/83/156). Al settimo posto nei due esercizi, ha migliorato le sue personali prestazioni fatte registrare nelle sue ultime due gare in Italia. Davanti a se ha visto la compagna di squadra, Russo Giorgia, bronzo negli Slanci con 101kg in seconda prova. Martina ha fatto bene negli Strappi con una partenza al sicuro con 70kg, eseguiti con sicurezza, poi, cautamente, è salita a 72kg, convincendo la terna arbitrale, per superarsi, in terza prova, con 74kg al bilanciere. Negli Slanci è partita con un record regionale e suo personale a 83kg, poi ha stabilito, in seconda prova, con 86kg, il primato regionale. Tentando, infine, in terza, a 90kg, di superare se stessa e il bilanciere, ma il braccio destro la tradisce in fase di stabilizzazione del bilanciere e perdendo due altri possibili primati regionali. Ha stabilito a Tallin i tre nuovi record per il FVG nella categoria 58kg, sia nella classe negli Juniores che in quella dei Seniores/Assoluti.

GASPAROTTO Mauro – JU 1994. Pesistica Pordenone. Risultati conseguiti a Tallin, 135/165/300 con 93.20kg di peso corporeo, ha gareggiato nella categoria dei 94kg del gruppo A. Ultime due prestazioni: cat.94kg, (Qlf JU 133/166/299), (Finale JU144/155/294). Ha guadagnato mediamente molto nel Totale rispetto alle sue ultime prestazioni, ma negli esercizi non ha messo in campo il frutto di tanto allenamento in palestra di Pordenone. La prima di Strappo, bene, se pur non perfettamente concentrato in pedana. Mentre nella seconda ha ceduto ancora in accosciata sul gomito destro, invalidando subito il sollevamento. In terza, ripetendo i 140kg, ancora in fase di accosciata, si è sbilanciato e pur compensando con un passo a papera poco vantaggioso, ha perso il controllo del bilanciere e con esso un possibile sollevamento valido. Negli Slanci, in prima prova con 165kg, bene nella risalita e nell’appoggio al petto, ma ha ceduto subito sulle braccia, più sulla sinistra, perdendo la prova. In seconda, con lo stesso carico, ce la fa appena, pur non convincendo un arbitro, ma restando in classifica Totale. Nella terza di Slancio, quasi fatti, ma mancando di incastrarli come si deve è cadono avanti subito. Forse, complice, un cedimento in split della gamba sinistra. Ottavo posto nei rispettivi esercizi e settimo nel Totale. Poteva andare un po’ meglio per lui, ma in classifica europea non avrebbe influito.

MAGRIS Riccardo – JU 1993. Olimpic Power Club di Fiume Veneto. Risultati conseguiti a Tallin, 140/175/315 con 113.5kg di peso corporeo, ha gareggiato nella massima categoria (+105kg) nel gruppo A, (Qlf JU 143/167/310), (Finale JU 144/167/311). Partenza in salita, perdendo la prima di Strappo a 135kg, carico per lui non inconsueto. Incastra bene e velocemente, ma il bilanciere si carica di un’inerzia o di una gravità imprevisti, facendo piegare i gomiti a Riccardo, che ottiene un responso arbitrale completamente negativo. In seconda, riprova con lo stesso carico e non si fa cogliere di sorpresa come nella prova precedente. In terza, tenta i 140kg, carico che conosce già da molto, e il responso arbitrale è ancora positivo. Negli Slanci, entra in prima prova, con un carico al bilanciere di 165kg, che solleva validamente. Anche in seconda prova con 170kg, non delude nessuno. Infine, in terza di Slancio con 175kg, la prova è valida se pur con qualche incertezza tecnica. Bene negli Strappi e nel Totale, ha mantenuto la quinta posizione nei rispettivi esercizi e la sesta nel Totale europeo. Forse ci si aspetta di più nello Strappo ma la falsa partenza ha messo in tensione Riccardo.

Grande successo per tutta la compagine italiana presente a Tallinn. Molte le medaglie d’oro, molti podi importanti e ottime le posizioni in classifica di tutti gli atleti. I responsabili della Direzione Tecnica Nazionale hanno espresso la loro grande soddisfazione per i risultati conseguiti in Estonia dagli Atleti e Atlete.

 

Risultati Campionati Europei Juniores

Risultati Campionati Europei Under 23

Risultati atleti regionali