Book risultati 2012

book risultati 2012La pesistica regionale nel 2012: conferme e prospettive.

La migliore lettura dell’anno sportivo appena trascorso la si può avere, per la pesistica regionale, partendo a ritroso e dando cioè il giusto risalto al ruolo appena assunto dai rappresentanti delle società locali in seno al nuovo organigramma federale per il quadriennio 2013-2016.

All’assemblea elettiva dello scorso mese di novembre, infatti, le proposte fatte dal nostro territorio al Presidente Urso sono state recepite al meglio e possiamo pertanto sottolineare un buon successo di tutta la Regione rispetto al peso assunto dai nostri tecnici e dirigenti nelle strategie gestionali che si andranno a concretizzare nel prossimo futuro.

Il merito di un ritrovato ruolo della pesistica regionale nel contesto nazionale è dato sicuramente dal complesso dei risultati  ottenuti negli ultimi anni da tutto il nostro movimento sportivo, sia per quanto riguarda l’attività agonistica che quella organizzativo-gestionale, ambito nel quale il Friuli Venezia Giulia ha da sempre rappresentato un punto di riferimento per gli altri contesti territoriali.

L’attività 2012 si riassume in questa corposa pubblicazione curata, con puntualità e grande precisione, dal coordinatore del gruppo Ufficiali di Gara Angelo Dalla Silvestra al quale va il ringraziamento del sottoscritto per il grande lavoro svolto in favore del Comitato Regionale. Il sito internet www.pesifvg.it, curato sempre dall’amico Angelo, è uno strumento di informazione e di aggiornamento preziosissimo che altre regioni ci invidiano e che permette la pubblicazione dei risultati agonistici 2012 in un unico documento digitale che siamo qui a proporre. Quest’ultimo assume il ruolo di testimone del paziente lavoro di catalogazione delle prestazioni di ogni atleta della nostra Regione nelle varie manifestazioni agonistiche svolte oltre che un interessante compendio di dati e statistiche utili a capire al meglio la qualità delle prestazioni individuali riportate.

Le pagine che seguono raccontano fedelmente i risultati di tutta l’attività agonistica 2012 e dimostrano l’ottima qualità delle prestazioni ottenute dai nostri atleti e da tutte le società della Regione. Nonostante le dimensioni ridotte di quest’ultima in termini numerici, i piazzamenti ai vertici delle classifiche della pesistica nazionale ottenuti dagli atleti delle nostre società confermano l’impregno profuso dai tecnici e dai dirigenti nelle attività di promozione giovanile e di consolidamento del talento individuale di ogni atleta.

Sul versante organizzativo va sottolineata l’ottima affidabilità di un intero tema di lavoro che, in ottima sinergia con il gruppo degli ufficiali di gara, permette al Comitato Regionale di affrontare con efficacia l’organizzazione dell’evento nazionale giovanile di Lignano Sabbiadoro e di “esportare” in altri contesti l’esperienza e la competenza nella ottimizzazione gestionale degli appuntamenti agonistici,

Un’ultima nota, prima di lasciare a tutti la gioia di rivivere le emozioni di un anno di fatiche ed emozioni consumate sulle pedane di gara, va sicuramente dedicata al futuro più immediato, quello che ci riguarda da vicino per la vita quotidiana del Comitato Regionale e, attraverso esso, di tutto il movimento sportivo locale e nazionale. Nonostante l’imminenza di scadenze elettorali importanti a tutti i livelli (politico, sportivo, amministrativo) possa lasciare aperta la porta della speranza in una ripresa economica complessiva e, grazie ad essa, ad un rilancio dell’attenzione della Pubblica Amministrazione nei confronti del mondo dello sport dilettantistico, i problemi legati alla scarsità delle risorse  ci porranno di fronte delle scelte critiche e difficili. Sul fronte organizzativo, gli inevitabili tagli ai contributi per le manifestazioni sportive che l’Amministrazione Regionale sarà chiamata a fare già a partire dal 2013 si rifletteranno su un impoverimento della qualità complessiva degli eventi sportivi, anche, e soprattutto, nel settore degli sport minori come la pesistica. Sul fronte dell’attività federale, parimenti, l’incertezza complessiva sull’entità di importanti poste di bilancio e gli effetti sistemici di tale situazione di stallo decisionale/finanzario comporteranno una contrazione delle attività del Comitato Regionale, soprattutto nei settori della promozione e dello sviluppo di nuove progettualità. Il tessuto delle nostre società, le competenze dei nostri tecnici, la dedizione dei nostri atleti dovranno pertanto cercare di compensare in qualità ciò che potrebbe venire a mancare in quantità, o ciò che potrebbe risultare essere troppo incerto per meritare un’attenzione da parte delle istituzioni. L’augurio è pertanto quello di ritrovarci ancora a fine 2013 con tanti risultati da commentare e da celebrare come da molti anni siamo orgogliosi di fare e, magari, con un briciolo di speranza e ottimismo in più per le sfide che ci attendono nel 2014, anno che, con molta probabilità, vedrà la nostra Regione tonare ad essere un palcoscenico di prim’ordine per la pesistica giovanile europea.

                                                                                             IL DELEGATO REGIONALE

Giovanni Righi

Download book risultati 2013