II° Torneo di Natale

Sotto l’albero di natale una gara in più per le promesse della pesistica regionale 2013

Ultimo appuntamento con il bilanciere per i giovani pesisti del Friuli Venezia Giulia a Cervignano. Il Torneo di Natale sembra sia avviato a diventare un classico per i pesisti di queste due fasce di età. Rivolto alle classi giovanissimi ed esordienti, senza alcuna pretesa di classifica, questo secondo appuntamento, fortemente voluto da tutti i vertici delle società regionali con la finalità di offrire un ulteriore opportunità ai giovani pesisti, ha favorito la crescita all’agonismo di tutti i partecipanti. I giovani atleti che nel corso dell’anno hanno calcato – alcuni anche per la prima volta -, le pedane e sollevato un attrezzo tanto importante quale si rivela il bilanciere, non si sono tirati indietro una volta assicurata la gara con la prima alzata. Se pur con qualche incertezza nel sollevare il bilanciere, tutti hanno dimostrato di aver appreso i principi fondamentali dello stare in gara, loro impartiti dagli allenatori e allenatrici. I diciotto atleti in gara (10 maschi e 8 femmine) delle quattro società (Miossport, Olimpic Power Club di Fiume Veneto, Pesistica Pordenone e Pesistica Udinese), si sono confrontati offrendo al numeroso pubblico presente, costituito in massima parte dai genitori dei partecipanti al torneo, quello spettacolo che aveva il sapore di un saggio scolastico, temperato però dal necessario agonismo che a quell’età muove il cuore e i muscoli ancora inesperti. L’entusiasmo agonistico di tutti i singoli atleti si è visto sempre durante la singola prestazione e non è venuto meno neanche dopo un’alzata giudicata non-valida. Quando singolarmente si sono imposti, di concerto con i loro allenatori, di spingere più in là il loro risultato, anche se in qualche caso l’alzata è stata giudicata non valida da un attento arbitraggio, lo spirito agonistico non è venuto mai meno. Alcune alzate sono state migliori altre, e questo non possiamo non averlo visto, ma gli occhi degli atleti meno esperti hanno colto gli insegnamenti per le loro prossime gare. Il carattere del torneo è stato proprio quello di dare a questi pesisti con poca esperienza un allenamento alla gara che avesse nel termine di confronto diretto con il bilanciere e con l’avversario il significato di un’offerta di allenamento diversa da quelle consuete. Alla fine ci è parso di cogliere negli occhi di tutti i giovani pesisti, che ricevevano dalle mani del Delegato FIPE per il FVG, Giovanni Righi, la meritata medaglia di partecipazione, la soddisfazione di esserci stati fino all’ultimo. Al termine del torneo il Delegato regionale, Giovanni Righi, ha espresso grande soddisfazione sia per l’andamento agonistico regionale nel 2012, che si è espresso ai vari livelli, che per la posizione della Regione a livello federale dopo la recente Assemblea nazionale elettiva FIPE per il rinnovo delle cariche federali per il quadriennio 2013-2016.

versione stampa